SOLIDARIETÀ. Le colombe dei carcerati di Padova all’ospedale di Monastier

10
Il frutto del lavoro dei carcerati di Padova, che stanno imparando un mestiere di pasticceri, ha raggiunto anche  Monastier. Sono le colombe che hanno unito il mondo carcerario con gli alpini della Protezione Civile ANA di Monastier e donate, in occasione della Pasqua, dal Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” ai 20 “angeli gialli” che durante tutto il periodo pandemico, instancabilmente, si sono prodigati per il bene della comunità.
Colombe speciali, in tutti i sensi, realizzate dagli apprendisti pasticceri e due “maestri” della pasticceria Giotto del Carcere Due Palazzi di Padova. Lavorano otto ore al giorno e sono gli stessi che a Natale hanno realizzato il panettone che ha avuto tanto successo da ottenere ordinazioni perfino da New York e un totale di 13 mila pezzi sfornati.