COVID ED ECONOMIA. Electrolux offre ai dipendenti il vaccino in ambiente di lavoro

15
Una veduta esterna dello stabilimento Electrolux di Porcia (Pordenone), in una immagine di repertorio. ANSA/ALBERTO LANCIA

Electrolux partecipa alla campagna vaccinale per contrastare la diffusione del Covid19, aderendo ai protocolli attuativi sottoscritti tra Confindustria, Parti sociali e Istituzioni, e offrendo ai propri dipendenti, su base volontaria e secondo i criteri di priorità previsti dalla legge, la possibilità di vaccinarsi all’interno degli ambienti di lavoro.

L’azienda sta lavorando per definire tutti i dettagli del piano di vaccinazione aziendale. Saranno allestite delle aree sanitarie dedicate dove i medici competenti e altro personale sanitario effettueranno le vaccinazioni, oltre che aree idonee all’attesa e allo stazionamento per l’osservazione dopo l’inoculazione.

L’avvio del piano vaccinale sarà preceduto da una campagna informativa che vedrà anche il supporto dei medici competenti.

L’attuazione dei protocolli e del piano vaccinale aziendale sarà subordinata all’effettiva disponibilità delle dosi vaccinali. Le modalità di adesione e di attuazione del piano vaccinale verranno comunicate ai dipendenti nelle singole sedi di Electrolux in Italia.

Contribuire a uno stile di vita migliore è lo scopo di Electrolux. Un obiettivo che in tempi di pandemia acquisisce un valore ancora maggiore e che spinge l’azienda ad avere un ruolo importante nel favorire una rapida ed efficace immunizzazione del maggior numero di persone possibile per poter tornare presto tutti a una nuova normalità.