COVID. Attivata la terapia con gli anticorpi monoclonali

29

Attivata da ieri nell’Ulss 2, su due pazienti di 32 e 68 anni, la terapia con gli anticorpi monoclonali per pazienti Covid selezionati.”La cura – ricorda il primario di Malattie Infettive del Ca’ Foncello, dr Pier Giorgio Scotton – può venire somministrata, entro i primi 5/10 giorni dalla comparsa dei sintomi, nei pazienti con sintomatologia lieve o moderata che presentino determinati fattori di rischio indicati dall’Agenzia italiana del Farmaco (AIFA). Il paziente viene segnalato all’unità operativa di Malattie Infettive dal medico curante, dalle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), dal Pronto Soccorso o da qualsiasi altro specialista coinvolto nella gestione del paziente”.

La terapia viene effettuata a livello ambulatoriale: i primi due pazienti sono stati sottoposti a infusione, oggi, presso l’unità operativa di Malattie Infettive del Ca’ Foncello e al Covid Hospital di Vittorio Veneto.

Dopo la valutazione di appropriatezza, i pazienti sono stati convocati dalla Centrale Operativa Territoriale per la somministrazione della dose unica di anticorpo monoclonale. “L’infusione dura un’ora – spiega il dr Scotton -. Il paziente viene tenuto in osservazione, complessivamente, due ore dopodiché rientra a domicilio”.