MONTE GRAPPA. Scivola per duecento metri. Solo ferite leggere

108

È scivolato per 200 metri in un canale, riportando fortunatamente solo qualche probabile escoriazione, un escursionista recuperato oggi dell’elicottero di Treviso emergenza sul Monte Grappa. R.B., 48 anni, di Pove del Grappa, stava scendendo lungo il sentiero numero 102 da Malga Ardosetta, quando ha perso l’equilibrio sulla neve ghiacciata e ha iniziato a ruzzolare nella Valle della Madonna del Covolo fermandosi molto più sotto. Da solo è riuscito a lanciare l’allarme e a dare le coordinate del punto in cui si trovava. Medico e infermiere del Suem di Pieve del Grappa sono subito partiti avviandosi a piedi sul sentiero, seguiti da una squadra del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa, poiché l’intervento dell’elicottero era impedito dalla presenza di nebbia. In contatto telefonico con l’uomo, dopo averne in fine sentito i richiami vocali, il medico si è calato per una quarantina di metri e lo ha visto, molto più sotto e sul versante opposto della Valle. Nel contempo l’eliambulanza si è potuta avvicinare e, seguendo le indicazioni dei soccorritori, si è portata sulla verticale al punto dove si trovava l’escursionista. Calato tra gli alberi con un verricello di una quarantina di metri, il tecnico di elisoccorso ha raggiunto l’uomo e lo ha caricato a bordo. L’elicottero lo ha infine trasportato a Crespano del Grappa.