VITTORIO VENETO. Una targa a Giovanni Carminati, impegnato nel sociale

72

Ci sono persone il cui impegno merita di essere portato ad esempio all’intera comunità. Una di queste è senza dubbio Giovanni Carminati che, per lunghi anni, ha svolto nel sociale un lavoro encomiabile sia al fianco dei Servizi alla persona del Comune di Vittorio Veneto – per i quali, fra l’altro – ha prestato la propria opera come amministratore di sostegno presso il Santuario di Sant’Augusta. Ieri alle 17.30, nella Sala di Rappresentanza del Municipio, l’Amministrazione cittadina ha voluto tributare a Giovanni Carminati il giusto riconoscimento, con la consegna di una targa per aver «dedicato la sua vita al bene delle persone e della città offrendo la sua esperienza il suo tempo e le sue competenze con altruismo tenacia e spirito di servizio.”

Alla cerimonia hanno presenziato il Sindaco Antonio Miatto e il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Santantonio e i membri della Giunta Municipale. Tutti hanno avuto parole di elogio e di grande stima per Carminati un uomo, come ha ricordato Monsignor Michele Favret, parroco di Sant’Andrea, «che rappresenta un esempio riuscito dello spirito vittoriese e serravallese in particolare, caratterizzato da grande tenacia e passione».