AGRICOLTURA. Oscar Green, categoria Impresa 5 Terra”, va a Sarah Dei Tos

94

Sarah Dei Tos titolare dell’azienda Agricola “La Vigna di Sarah” di Vittorio Veneto vince a Piazzola sul Brenta il premio regionale nella categoria “Impresa 5 Terra” alla XIV edizione dell’Oscar Green 2020 Veneto con il Progetto HASHTAGBIO.

Vince, quindi, una nuova app che scaricandola, permette di prenotare la propria cassetta scegliendola tra 8 tipi: cocinella, libellula, farfalla, talpa, contadino, mugnaio, casaro, dispensa di Sarah. La cassetta scelta, con vari prodotti freschi e genuini, tutti garantiti dai nostri produttori, arriverà a casa.

Ha circa 30 anni, un diploma o una laurea, investe in agricoltura ed è un creativo: è  questo l’identikit del giovane “innovatore per natura” veneto. Un centinaio i concorrenti in gara e sei i vincitori secondo le categorie: Campagna Amica, Impresa.5Terra, Creatività, Fare Rete, Noi per il sociale, Sostenibilità.

Tra i candidati chi coltiva piante carnivore, chi fa la birra al melone, chi ha un agri-circo, una agri-palestra. La gioventù agricola inventa applicazioni, costruisce stalle robotizzate, organizza piattaforme informatiche, migliora la genetica naturalmente, rimette in circolo gli scarti e guarda all’integrazione sociale.

Da segnalare che molti dei primi classificati hanno reagito durante l’emergenza sanitaria convertendo in parte l’azienda, superando le difficoltà riuscendo ad interpretare le normative: è il caso delle sperimentazioni del take away per gli agriturismi  che tuttora assicurano alle grandi industrie il servizio mensa negli uffici. E giusto per citare l’altro comparto tra i più in sofferenza continuano gli ordini di composizioni floreali da recapitare. Salutati dal Sindaco  Valter Milan sul podio sono saliti i primi classificati per ogni sezione prevista insieme a tre menzioni speciali. Tra loro due rappresenteranno il Veneto alla finalissima nazionale. L’esperienza dell’ agriturismo convertito in drive in e il garden sociale aperto all’inclusione,

SIMO IL CONTADINO SOCIAL di  Sospirolo di Belluno.  E’ il country influencer, migliaia i follower che seguono le sue avventure quotidiane: dal sbatudin della mattina fino alla zuppa di fagioli, Simone Bazzali 25 anni trascorre le sue giornate insieme ai consumatori condividendo le sue connessioni con galline, api, tra orti e pendii dove coltiva legumi. L’e-commerce è la sua rete di vendita.

IL MAGNIFICO WEST DEI FRATELLI ZUANON
HAMBURGER DA ASPORTO IN SERATE DA FILM 
CATEGORIA CREATIVITA’: nei campi dell’alta padovana il primo agri fast food. Tre fratelli insieme per una sfida unica in Veneto. L’idea è di Giovanni Zuanon che dopo una parentesi da chef negli States torna in Veneto e trasforma l’agriturismo di famiglia in un’hamburgheria. In pieno Covid è decollato il servizio take away con pane fatto in casa, carne dell’allevamento di proprietà dei fratelli Massimo e Andrea cucinata alla piastra con patatine di Rotzo fritte. Il parco è stato adibito come un agri drive in secondo la migliore tradizione americana. Film proiettati sul muro della stalla hanno intrattenuto clienti e ospiti negli abitacoli delle auto per le prime uscite protette durante il lock down.

CON I RAGAZZI DI CAMPAGNA, LA GRIFFE DEL KM ZERO
CATEGORIA FARE RETE: con la ragione sociale ” I ragazzi di campagna” si intende una mini catena di negozi che nel veronese offrono frutta e verdura locale. L’idea è di tre amici, guidata da Luca Dal Pezzo che hanno unito le forze e le competenze per avviare un commercio di prossimità al fine di garantire la spesa ad anziani e consumatori di città. Confezioni ecosostenibili, velocità di consegna anche in bici, il trillo del campanello è messaggero di bontà direttamente a domicilio. L’amicizia che li lega è diventata così il loro biglietto da visita grazie alla quale sono riusciti anche ad alleviare il periodo del lockdown….

RIDI CON UN FIORE 
CATEGORIA NOI PER IL SOCIALE: Giulia Baldelli di Ecoflora a Rovigo crede nell’inclusione. Nel suo garden non crescono solo piante e fiori anche la speranza di integrazione sociale delle fasce più deboli della società. Dalla terra si possono trarre gli insegnamenti migliori seguendo i ritmi naturali e l’accoglienza gentile per “dirlo con  un fiore” quel grazie alla vita. Così Giulia accoglie gli ospiti che proprio grazie ai fiori sono riusciti a ritrovare il sorriso.

L’ALBERO CHE FA RESPIRARE 
CATEGORIA SOSTENIBILITA’: un albero per amico. Vicenza scopre un’anima green con il progetto Beleafing di Emiliano Vettore  che insieme al suo socio, attraverso le amministrazioni comunali, consegna alberi che assorbono lo smog e lo tramutano in aria pulita. Il patto con i cittadini è che le specie siano autoctone. Il bosco in città prende forma dalle piante del giardino di casa e porta l’energia pulita con la spinta giusta del marketing. Ripulire l’aria grazie agli alberi è diventata una priorità assoluta e molti comuni, nell’ambito dei progetti sostenibili già avviati hanno scelto e premiato il giovane imprenditore agricolo.

L’ iniziativa è sostenuta dal Consorzio AgriNordEst, da ForGreen (compagnia che si occupa di sviluppo sostenibile e della vendita di energia pulita), dal Gruppo Maschio Gaspardo (una multinazionale leader nella produzione di attrezzature agricole), dal Gruppo Cattolica Assicurazioni e dalla Banca Credit Agricole Friuladria.