TREVISO. ‘L’arte di star bene’ ai Musei civici. Inizio 15 ottobre

80

I Musei Civici di Treviso aprono le porte alla nuova edizione de “L’Arte di star bene”, in programma da ottobre a dicembre 2020, per ascoltarsi, condividere esperienze, opere e storie, nell’arte. La rassegna partirà il 15 ottobre con “ArteDoc”, il ciclo di cinque incontri dedicati ai documentari d’arte ospitati nel complesso museale di Santa Caterina, durante i quali la manager dei Musei Paola Bonifacio dialogherà con gli autori e gli artisti coinvolti. Il primo appuntamento è dedicato a “Winckelmann, Trieste e il riscatto di una città”, produzione Rai realizzata in occasione dei 300 anni dalla nascita dello studioso tedesco, celebre fondatore del Neoclassicismo e dell’arte e archeologia moderne, ucciso in modo misterioso nella città adriatica. Il programma, che ha partecipato a diversi Festival specializzati, si snoda proponendo una storia nella storia, con un Winckelmann redivivo che si muove nella Trieste attuale, attraverso la puntuale ricostruzione storica e della vicenda che, mentre rilegge la drammatica fine dell’uomo, ne offre una nuova interpretazione. Gli appuntamenti del 22, 29 ottobre e del 19 novembre e 10 dicembre si concentrano invece su artisti e creativi italiani, con approfondimenti specifici sulla loro ricerca e tecnica per quanto riguarda i contemporanei Serse e  Sofianopulo, che, nel caso di Zoran Music e Leonor Fini, si arricchiscono di notazioni e testimonianze ulteriori, potenti e dense di fascino, ma sempre radicate nella storia dell’arte, della poesia e della letteratura europee, con i loro protagonisti.

La proiezione del film dedicato a Renato Casaro, il 29 ottobre, sarà anche l’occasione per scoprire in anteprima la mostra in apertura ai Musei Civici di Santa Caterina, Santa Margherita e il Complesso di San Gaetano, grazie alla partecipazione del protagonista e dei curatori della rassegna Roberto Festi ed Eugenio Manzato. L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook per consentire la massima partecipazione possibile.  “L’arte di star bene” proseguirà quindi con i tre appuntamenti dedicati al “Te al museo libri Storie, personaggi” curati da Paola Bonifacio e ospitati nell’Auditorium di Santa Caterina, dalle ore 17. Riscopriremo con Alessandro Marzo Magno il primo e più celebre “inventore dei libri” e dell’industria editoriale moderna, vero genio del rinascimento italiano, dialogando in merito al suo nuovo libro dedicato ad Aldo Manuzio. Con Annarosa Maria Tonin ci lasceremo rapire dagli ammalianti viaggi, tra saggio e racconto, che nel suo ultimo volume evoca a partire da esemplari ritratti dipinti. Con Carlo de Incontrera, compositore, musicologo e curatore di eventi d’arte, musicali e teatrali, torneremo negli anni Sessanta e Settanta per riscoprire un affascinante, felicissimo e multidisciplinare momento creativo del nostro recente passato. Gli incontri si concluderanno con il classico tè con i pasticcini.