VITTORIO VENETO. Nel Memoriale messi in ordine tutti i nomi dei Cavalieri della Grande Guerra. I parenti possono richiedere il Diploma

94

Il Memoriale dei Cavalieri di Vittorio Veneto annesso al Museo della Battaglia è – assieme al Ministero della Difesa – una delle due strutture che possono confermare, con apposita certificazione, ai discendenti di un reduce della Grande Guerra che ne fanno richiesta, se al loro congiunto fu assegnata o meno questa prestigiosa onorificenza. Proprio in questi giorni è stato completato il caricamento dell’intero 1.152.402 nominativi che comprendono anche i 77.687 Cavalieri emigrati all’estero in 88 nazioni diverse. L’onorificenza venne introdotta solo nel 1968 ed era concessa unicamente ai reduci ancora in vita a quella data. Molti scoprono così che il prozio o il bisnonno, magari insigniti di medaglia al valore, non ottennero il Cavalierato di Vittorio Veneto solo perché venuti a mancare prima del 1968.

«A questa piccola ‘’ingiustizia’’ storica – aggiunge l’Assessore Uliana – abbiamo voluto porre in qualche modo rimedio concedendo la cittadinanza onoraria di Vittorio Veneto a tutti i combattenti della Grande Guerra. Ogni singolo discendente di uno di essi può fare richiesta del relativo Diploma al Memoriale».

Come spiega Franco Giuseppe Gobbato, che del Memoriale è stato l’ispiratore e attuale Referente, fra il Ministero della Difesa (III Reparto – Servizio Ricompense e Onorificenze – 5^ Sezione – Ordine di Vittorio Veneto) è nata una stretta collaborazione. Dati errati ed omissioni, vengono reciprocamente comunicati per fornire la migliore assistenza possibile ai discendenti dei reduci che cercano notizie. Chiunque ci può contattare e ottenere attestati e diplomi. Richieste arrivano anche dai discendenti dei nostri emigranti all’estero».
L’iniziativa ha incontrato un notevole successo: fino ad oggi sono stati infatti rilasciati 892 Diplomi di cittadinanza onoraria e, nel periodo compreso fra maggio e agosto di quest’anno, 202 attestazioni relative al Cavalierato di Vittorio Veneto.