VITTORIO VENETO. Aero campo e Gotti passano dal Ministero della Difesa al Comune

265

Accordo tra Comune di Vittorio Veneto e Ministero della Difesa arrivato al termine di un confronto durante il quale il Generale Caccamo e il suo gruppo hanno visitato con il Sindaco Miatto i beni militari presenti nel territorio, definendo l’elenco di quelli che transiteranno in proprietà al Comune. «La città – spiega Miatto – ottiene l’intero “Aero campo” di San Giacomo e gran parte della superficie della ‘’Gotti’’. La delimitazione per il successivo frazionamento che servirà a determinare con esattezza l’area della caserma spettante al Comune sarà effettuato collegialmente il prossimo 5 agosto. Allo Stato andrà in cambio il fabbricato che ospita la stazione dei Carabinieri di via Giacomo Boni. È volontà di tutte le parti coinvolte nella trattativa, quella di portare a compimento l’intera operazione entro il mese di settembre». Nel corso dei prossimi due mesi – conclude il Sindaco – saranno valorizzati tutti gli immobili del Ministero della Difesa come già pattuito e pianificato. La Difesa fruirà delle varianti urbanistiche necessarie ad immettere sul mercato le strutture che resteranno di sua proprietà: i palazzi Doro Altan, Marinotti, Piccin, la caserma Tandura e l’angolo nord-ovest della caserma ‘’Gotti’’ con l’edificio principale».