SALUTE. Linee guida europee per il trattamento delle ernie della parete addominale. Alberto Sartori è uno dei tre italiani incaricati

294

Anche l’Ulss 2 protagonista nelle scrittura delle Linee guida Europee per il trattamento delle ernie della parete addominale. In particolare è il chirurgo Alberto Sartori, dell’equipe del reparto di Chirurgia del San Valentino di Montebelluna, diretto dal dr. Maurizio De Luca, ad essere stato incaricato assieme a due colleghi italiani a rappresentare l’Italia nella stesura delle Linee guida. Si stima che un esiguo numero di chirurghi sono in grado di affrontare la patologia di parete mediante le tecniche classiche oltre a quelle mininvasive ed endoscopiche

Al San Valentino nel 2019 gli interventi alla parete addominale sono stati 661 di cui 403 in chirurgia laparotomica e 258 con tecniche mininvasiva. Compresi nei numeri qui sopra gli interventi di addome complesso, circa una quarantina, che rendono Montebelluna un centro di riferimento.

“Con orgoglio sono stato coinvolto  e per questo ringrazio di cuore tutte le persone che ho incontrato nella mia carriera che mi hanno insegnato e dato fiducia – sottolinea il dr. Alberto Sartori – Dal San Valentino abbiamo nel tempo costruito una rete di contatti con molti colleghi che operano negli ospedali asiatici, da Singapore alle Filippine per non parlare di quelli di Thailandia e Cina, tutti rappresentanti delle società Asiatica di chirurgia laparoscopica e della società di chirurgia della parete addominale in Asia”.