MONTEBELLUNA. Lo Shopping serale va sorvegliato perché il Cofonavirus non è sparito. Due nuovi casi

104

Si impongono misure più costrittive per gli Shopping night. Spiega il sindaco: “Il servizio di sorveglianza privato si è rivelato utile ma non sufficiente. Si sono verificati casi di assembramento che non sono tollerabili perché, purtroppo, il Coronavirus non è andato in latenza. I fatti della cronaca anche recente ci dicono che c’è una recrudescenza. Notizia di queste ore: ci sono due casi anche a Montebelluna, di cui uno relativamente giovane. Per fortuna le condizioni non sono gravi.

Non è lecito di permettersi di sottovalutare la situazione, di qui la scelta condivisa di potenziare la presenza della sorveglianza privata ma anche quella della Polizia locale perché gli agenti pubblici inducono ad un maggiore rispetto delle regole.

Ad ogni esercente sarà dato il numero di telefono da chiamare in caso di emergenza per attivare gli agenti della Polizia locale in servizio.

In caso di inottemperanza del rispetto delle regole la Polizia locale provvederà a far chiudere il locale e ad erogare le multe. Dobbiamo essere tutti consapevoli dei fattori di rischio connessi alla pandemia sono ancora presenti e dobbiamo assolutamente evitare gli assembramenti dei cittadini perché un’eventuale ricaduta, anche solo locale, del lockdown sarebbe un autogol clamoroso”.