VITTORIO VENETO. Domiciliari ai 6 minori della gang di studenti. Anche rapina e percosse

301

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Vittorio Veneto hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare della permanenza domiciliare, emessa dal G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Venezia su richiesta della Procura della Repubblica presso lo stesso Tribunale, nei confronti di 6 soggetti di età compresa fra i 16 e 17 anni, tutti studenti di istituti superiori, residenti in alcuni comuni del vittoriese. I giovani sono responsabili a vario titolo dei reati di percosse, furto aggravato, rapina, minacce ed estorsione nei riguardi di coetanei, nel periodo ottobre 2018 – giugno 2020 nel territorio di Vittorio Veneto. Le indagini iniziate nel novembre 2019, hanno permesso di accertare che la baby gang operava una sorta di “controllo del territorio” con taglieggiamenti, estorsioni, schiaffi e pugni, (almeno in dieci episodi accertati), per ottenere denaro, a volte anche pochi centesimi, in danno di coetanei del vittoriese.