VILLORBA. Il CdA approva il bilancio di Dba Group. Aumenta la produzione, cala il risultato

138

Il Consiglio di Amministrazione di DBA Group ha approvato venerdì il bilancio 2019 ed ha deciso la convocazione al 25 giugno dell’assemblea ordinaria. Questi i dati principali del documento contabile: valore della produzione 61 milioni di euro (+24,5%), ebitda meno 3,3 milioni (-25%), perdite finali di 2.7 milioni e posizione finanziaria netta a 14 milioni. La contrazione rispetto all’esercizio precedente è dovuta principalmente ad una riduzione dei margini nel settore ingegneria, causa un contesto competitivo più ‘popolato’ di operatori e la conseguente pressione sui ricavi unitari. Nell’ottobre 2019, inoltre, è avvenuta l’acquisizione delle società slovene Unistar LC d.o.o. e Pro.Astec d.o.o. con impiego anche di mezzi propri.
Oltre a queste ragioni, hanno appesantito l’esercizio 2019 due altri fatti: lo stato di crisi di Italtel S.p.A., cliente ricorrente di DBA con accantonamento prudenziale di 1,2 milioni di euro, e la riduzione dei servizi di ingegneria per le infrastrutture portuali: questo è un campo operativo specialistico della partecipata SJS Engineering. Il Cda, per prudenza, nel bilancio ha svalutato l’avviamento di questa società per circa 1,3 milioni di euro iscritto al momento dell’acquisizione. L’assemblea di giugno, oltre che il bilancio, dovrà trattare anche la nomina della società di revisione, dei componenti il consiglio di amministrazione che è scaduto e del collegio sindacale.
DBA GROUP, holding di società operative nei settori dell’ICT, del PMO e dell’Architettura e Ingegneria, è stata fondata dai Fratelli De Bettin nel 1991. Dal 2011 il Fondo Italiano d’Investimento è entrato a far parte del capitale sociale di DBA GROUP. Conta 12 sedi in Italia, 2 in Russia, 1 in Montenegro, 3 in Slovenia, 1 in Serbia, 1 in Croazia, 1 in Bosnia Erzegovina e 1 in Azerbaijan. Il valore della produzione 2019 del Gruppo è pari a circa 61 milioni di euro e impiega, oggi, 616 dipendenti.