AUTOVIE VENETE. Insediato oggi il nuovo consiglio di Amministrazione presieduto da Paniz

159

Si è insediato oggi, venerdì 29 maggio, il nuovo Consiglio di Amministrazione di Autovie Venete, presieduto dall’avvocato Maurizio Paniz. Una seduta che, pur essendo la prima, è stata subito operativa. Presenti “fisicamente” tutti i consiglieri eletti nell’assemblea del 28 aprile scorso: Tiziano Bembo, Zorro Grattoni, Elisa Faccin e Laura D’Orlando. Calo del traffico (- 80% il punto più basso toccato durate l’emergenza Covid19) e conseguente riduzione dei ricavi da pedaggio il primo tema affrontato dal presidente Paniz, preoccupato “dalle ripercussioni che una flessione del genere ha sulle finanze della Società, ma anche sull’economia del territorio”. “Tutto ciò che ruota intorno alla mobilità autostradale – ha ricordato – dagli impianti di carburante alla ristorazione, dai pubblici esercizi alle imprese di servizi hanno risentito moltissimo della situazione. L’auspicio è che il recupero sia già iniziato”. Secondo il presidente Paniz “oggi Autovie è in grado di reggere ancora bene, perché è una società solida e sana, ma il futuro dipenderà inevitabilmente dall’evolversi della situazione”. A questo proposito Paniz ha ventilato la possibilità di ricorrere allo Stato, per individuare strumenti finanziari specifici per fronteggiare questa fase”. “Autovie Venete in questi anni – ha sottolineato – ha svolto un lavoro egregio sia per quanto riguarda l’attività della realizzazione di nuove infrastrutture, sia sul versante finanziario, seguendo un percorso che ha consentito di garantire la copertura di tutte le opere già cantierate. Un percorso che verrà proseguito con determinazione, pur nella complessità attuale” “Per quanto mi riguarda – ha concluso – io dico: rimbocchiamoci tutti le maniche e lavoriamo”. La prossima seduta del Consiglio è già stata fissata per il 18 giugno.