MONTEBELLUNA. Casa Umberto I: assegnata la gara per la riqualificazione. Costo 200 mila euro

82

Sarà lo Studio “Berro & Sartori Ingegneria srl” che ha sedi operative a Conegliano (TV) e Pianiga (VE) ad occuparsi della Direzione Lavori, Contabilità dei lavori, Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori inerenti la riqualificazione della Casa di riposo Umberto I di Montebelluna.

Fondamentale il contributo del Comune nel portare avanti l’operazione e della Provincia che aveva fin da subito messo a disposizione la Stazione unica appaltante, per la prima volta impegnata a gestire una gara di un’IPAB..

Il Cda della Casa di riposo, in accordo con il Comune, aveva prima partecipato con esito positivo ad un bando di finanziamento del fondo di rotazione regionale di 5 milioni di euro ed in seguito aveva acquisito il villaggio protetto dall’Ater di Treviso e delle aree pertinenziali di proprietà del Comune e del sedime della nuova ala, allora dell’Ulss.

La procedura di gara pubblica di questi giorni è stata interamente gestita con sistemi telematici, tramite il portale Singtel, ed ha avuto la partecipazione di 14 Studi professionali.

La società miglior offerente, già nota del settore,  ha proposto un congruo sconto del 10,3%, fissando l’onorario a complessivi 200.002,66 euro.

Il processo edilizio verrà gestito con la recente metodologia BIM (Building Information Modeling), tramite un piano per la gestione informativa del modello e di tutte le informazioni di processo, grazie alla presenza di un BIM manager all’interno dell’organigramma.