ECONOMIA. Commessa da 4,5 milioni in Bulgaria per Dba Group

156

Ai 14 porti già gestiti con i software di Dba Group, si sono aggiunti quelli di Burgas e di Varna in Bulgaria. E’ stato infatti firmato alla fine della scorsa settimana il contratto di 4,56 milioni di euro con “Bulgarian Ports Infrastrutture Company” per realizzarvi le piattaforme telematiche per lo scambio di informazioni tra le parti interessate della Port Community e la gestione, anche in forma automatizzata, delle operazioni logistiche.
L’incarico,assegnato a Dba Group tramite la società controllata Actual IT DD di Koper (Slovenia), prevede inizio dei lavori immediato, consegna in 24 mesi e si articola in analisi dello stato di fatto, progettazione e sviluppo ex novo della piattaforma di Port Community System e gestione e manutenzione dell’infrastruttura IT a seguito dell’implementazione del sistema.

Nell’autunno scorso, Dba Group era già approdata a Burgas per un incarico in terra ferma, la fornitura del software che gestisce in tempo reale posizionamenti e manovre dei carri ferroviari all’interno dell’area portuale. Oltre che per il business, il nuovo incarico ha una forte connotazione strategica perché allarga e completa la presenza di Dba sui nodi degli scambi tra oriente e occidente. Sulle coste bulgare, i porti di Burgas e di Varna, nell’ordine quarta e terza città del Paese, sono entrambe dotate di importanti insediamenti industriali e turistici e servite da aeroporti internazionali. Esse sono inoltre dirimpettaie, nel Mar Nero, dei porti georgiani di Poti e di Batumi. “Questa commessa consolida il posizionamento di DBA Group lungo le rotte della Nuova Via della Seta”, ha detto Francesco De Bettin, presidente di DBA Group, “perché più a Est siamo già parte attiva nel Mar Caspio per la digitalizzazione delle infrastrutture fondamentali nel porto azero di Baku-Alat, già collegato via ferrovia con i due maggiori porti marittimi della Georgia, dai quali si diparte del traffico marittimo anche verso Burgas e Varna. Sono tutti nodi fondamentali per accedere ai mercati interni dell’UE, a quelli della Russia e a quelli dei Paesi del Vicino Oriente. Commesse di questo genere rincuorano e infondono entusiasmo soprattutto in periodi congiunturali difficili come quelli che stiamo vivendo per effetto della pandemia da Covid-19″.

La commessa bulgara è in linea con il piano industriale 2019–2023 di DBA Group e rafforza e amplia la presenza del Gruppo sui mercati esteri, in particolare nell’area dell’ICT a sostegno delle infrastrutture critiche. Dba, anche tramite il gruppo Actual, fornisce oggi soluzioni ICT a sistemi portuali o operatori di terminali a Koper (Slovenia), Ploce e Rijeka (Croazia), Bar (Montenegro), Malta e Baku-Alat, coprendo in tal modo Mar Caspio, Mar Nero da ora, Mediterraneo e Adriatico.