Castelfranco Veneto. Disabili e centro Atlantis, famiglie e Comuni insieme

193

Una delegazione dell’Unione dei Comuni della Marca Occidentale ha fatto visita oggi al centro Atlantis di Castelfranco Veneto che oramai è diventato punto di riferimento del territorio con i suoi servizi rivolti a persone con varie età e con differenti disabilità. La visita è stata l’occasione per gli amministratori locali per conoscere da vicino questa importante realtà sociale, per avere uno scambio con gli ospiti nonché con la direzione e con l’associazione familiari Atlantis Onlus attiva dal 2015. Attualmente sono 126 gli ospiti del centro provenienti da 21 Comuni di cui oltre un terzo, 47, provenienti dai quattro Comuni dell’Unione della Marca Occidentale: 9 di Loria, 11 di Resana, 11 di Riese Pio X e 16 di Vedelago.
E’ a partire da questo Comuni che i rappresentanti dell’associazione familiari hanno lanciato la proposta di avviare una collaborazione volta a creare maggiori occasioni di incontro ed inclusione sociale destinati alle persone disabili quali i già avviati soggiorni estivi che danno sollievo alle famiglie, l’assistenza infermieristica integrata o interventi riabilitativi quali ad esempio il nuoto o la fisioterapia.
La proposta è stata favorevolmente accolta dai rappresentanti dei Comuni che a loro volta hanno proposto di lavorare ad un progetto che preveda uno scambio di servizi tra le amministrazioni e l’associazione in un’ottica di valorizzazione delle capacità degli ospiti. Un ulteriore incontro per mettere a punto è stato fissato per il mese di marzo.
Erano presenti per Loria il sindaco Simone Baggio; per Riese PioX il sindaco Matteo Guidolin, l’assessore Ombretta Basso, l’assessore Ferdinando Tavana ed il consigliere Massimo Fanzolato, per Resana: il sindaco Stefano Bosa e l’assessore Giovanna Sabbadin e per Vedelago il sindaco Cristina Andretta e l’assessore Denisse Braccio (in foto)