PIEVE DI SOLIGO. Non osservante delle restrizioni, finisce quindi al Santa Bona

111

Il Tribunale di Treviso ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei riguardi di C:M.Z. che è stata eseguita ieri dai Carabinieri di Pieve di Soligo che hanno accompagnato l’uomo presso la Casa Circondariale di Treviso. L’uomo, classe 1991 nato in Polonia, residente a Sernaglia della Battaglia, operaio, con precedenti penali, già arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Treviso a seguito dell’indagine relativa alla rapina commessa il 28 febbraio 2018 a Farra di Soligo (TV) ai danni di una connazionale con l’utilizzo di un taser aveva lasciato il carcere ed era stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. con permanenza domiciliare durante le ore notturne. Ma né si è presentato in caserma, né ai controlli è risultato al domicilio.