CONEGLIANO. Tre nigeriani in carcere per il ‘negozio’ di droga lungo il Monticano

130

Brillante operazione dei Carabinieri della Stazione di Conegliano, diretti dalla Procura di Treviso, dopo un anno di intense indagini. I carabinieri di Conegliano nella serata di ieri hanno infatti dato corso a 3 ordinanze di custodia cautelare in carcere per altrettanti cittadini di origine nigeriana, dediti allo spaccio di sostanza stupefacente in città. E’ stato possibile accertare che i tre nigeriani (di cui 2 irregolari) avevano avviato una intensa attività di spaccio nel territorio del Comune di Conegliano che aveva come epicentro le rive del fiume Monticano e le vie cittadine. L’attività era giunta ad avere più di 130 ‘clienti’ provenienti anche dalle province limitrofe, nonché dal Friuli Venezia Giulia. Con questa operazione il consorzio criminoso è stato disarticolato in toto. Durante gli arresti e le conseguenti perquisizioni personali e locali venivano rinvenute ulteriori dosi di sostanza stupefacente e denaro liquido, presumibilmente provento dello spaccio. Il presidente del Veneto Luca Zaia ha espresso il proprio apprezzamento e sostegno ai Carabinieri.