VITTORIO VENETO. Di corsa con Scuola di Maratona per solidarietà. Consegnati 4.200 euro

81

Scuola di Maratona ha portato in dono il ricavato dell’edizione 2019 della staffetta “4×4 Se-dici solidarietà io ci sono” a due associazioni cittadine, la Casa Mater Dei e La Porta Onlus, che hanno così beneficiato complessivamente di una donazione di 4.200 euro, equamente suddivisi. Nata nel 2016 per celebrare il decimo anno di attività di Scuola di Maratona Vittorio Veneto, la staffetta “4×4 Se-dici solidarietà io ci sono” ha subito incontrato il favore degli appassionati, tanto da essere riproposta anche negli anni successivi.
L’edizione 2019 si è svolta il 14 settembre a Serravalle, su un anello di 1 chilometro da ripetere più volte sino allo scadere delle quattro ore, e ha coinvolto 106 squadre, 480 partecipanti, una cinquantina di volontari impegnati dell’organizzazione dell’evento e un gran numero di sponsor che, con varie modalità, hanno donato alla manifestazione un contributo in denaro o servizi.
La consegna del ricavato della staffetta “4×4 Se-dici solidarietà io ci sono” è avvenuta nella casa famiglia “Piccola Resi” de La Porta Onlus. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto, il vice sindaco Gianluca Posocco, il presidente di Scuola di Maratona, Ivan Cao, la presidente dell’Associazione La Porta, Antonella Caldart, la direttrice di Casa Mater Dei, suor Carmelita Follador, e molti dei volontari che si sono impegnati nell’organizzazione dell’evento. “Ci sono vari modi per fare solidarietà, a noi piace realizzarla attraverso la corsa. Così, oltre la donazione in sé, diventa fondamentale la partecipazione attiva delle persone, che condividono e manifestano pubblicamente il loro impegno a favore di chi ha più bisogno”, ha dichiarato Cao.  Il ricavato dell’edizione 2019 della staffetta “4×4 Se-dici solidarietà io ci sono”  è stato complessivamente di 8.600 euro. Tolti i costi organizzativi, ne è risultato un utile di 4.200 euro: le due associazioni hanno così ricevuto un assegno di 2.100 euro ciascuna, che destineranno a nuovi progetti. Per la staffetta, appuntamento al 2020.