SAN ZENONE. Al via gli incontri culturali

74

Dagli investimenti per garantire la sicurezza sul lavoro al clima di sfiducia verso le istituzioni, passando per il tema dei trapianti che allungano la vita, fino ad arrivare all’arte della fotografia. È ai nastri di partenza l’ “Autunno culturale”, ciclo di quattro serate organizzate dal Gruppo Culturale Archè al centro polivalente La Roggia di San Zenone degli Ezzelini.

Si parte giovedì prossimo 14 novembre con un focus su “la sicurezza sul lavoro”, priorità per tutelare il principale asset dello sviluppo: il capitale umano. Nell’occasione interverranno l’imprenditore Diego Carron, presidente del Gruppo Carron di San Zenone, l’ingegner Emiliano Bazzan responsabile servizio prevenzione e protezione dell’azienda sanitaria n. 7 Pedemontana, il direttore della sede Inail di Treviso Antonio Salvati, il direttore di Cna Treviso Giuliano Rosolen, il segretario regionale Uil Carlo Biasin.

“Respirerò ancora” è il titolo del libro che sarà presentato nel secondo incontro, giovedì 21 novembre, per raccontare la storia di un trapianto che ha ridato vita e speranza alla trevigiana Giovanna Corder, madre, ballerina e insegnante di danza. Interverranno il direttore dell’Ulss 2 Francesco Benazzi, la presidente regionale Aido Bertilla Troietto, il chirurgo trapiantologo Martino Zucchella e Maria Grazia Bettiol.

Mercoledì 27 novembre il magistrato Carlo Nordio sarà il relatore della serata intitolata “La stagione dell’indulgenza e i suoi frutti avvelenati”, indagando sulle falle del sistema che causa sfiducia e paure nei cittadini.

Il fotografo Cesare Giroletto chiuderà il ciclo d’incontri, giovedì 5 dicembre, presentando il suo libro- antologia Paesaggi. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 20.30 al centro polivalente La Roggia, via Caozocco 10 a San Zenone degli Ezzelini. Ingresso libero.