MOBILITA’. Generali, Fiat e FCA Bank: pronti i servizi di connessione auto & persone

78
Marco Sesana,Pietro Gorlier, Giacomo Carelli e Francesco Bardelli

La notizia. Generali Country Italia, Fiat Chrysler Automobiles Italy e FCA Bank hanno presentato nei giorni scorsi a Milano, alla torre Hadid, a Citylife, i nuovi servizi digitali IoT (Internet of Things) per i clienti delle auto connesse. Servizi che saranno pronti già entro l’anno e consentiranno di connettere le auto istantaneamente secondo le esigenze del cliente.
La presentazione. Erano presenti Marco Sesana, Country Manager & Ceo di Generali Italia e Global Business Lines, Pietro Gorlier, Chief Operating Officer FCA per la regione Emea & Global Head of Mopar, Giacomo Carelli, Chief Executive Officer & General Manager di FCA Bank Group, e Francesco Bardelli, Ceo Generali Jeniot and Chief Business Transformation Officer di Generali Italia. Essi hanno siglato gli accordi attuativi della partnership strategica e commerciale e hanno presentato i nuovi servizi.
Mercati.  La partnership si estende alle soluzioni assicurative per le auto della flotta di Leasys (società di mobilità del Gruppo FCA Bank specializzata nel noleggio a breve, medio e lungo termine e nel car sharing peer to peer) ed anche alla distribuzione di polizze auto da parte di FCA Bank presso la rete dei concessionari FCA, non solo per le connected cars, ma per tutte le altre tipologie di auto ed interesserà diversi mercati europei.
In Italia saranno oltre 90.000 i veicoli FCA assicurati Generali, sia per i clienti Retail che per il noleggio, e il car sharing.
In Germania, Francia, e Polonia, la partnership tra Generali e FCA Bank offrirà soluzioni assicurative per le auto dei clienti retail.
È stato anche avviato un nuovo cantiere con l’obiettivo di sviluppare nel 2020 prodotti e servizi specifici legati all’auto elettrica: come, ad esempio, coperture assicurative dedicate e servizi per facilitare la ricarica della batteria dell’auto.
Le dichiarazioni. Marco Sesana ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è assicurare lo spostamento delle persone e non solo le auto. Già oggi, grazie all’intenso lavoro con FCA, possiamo presentare ai clienti in Italia e nei principali mercati europei un’offerta di prodotti e servizi capace di garantire una nuova esperienza personalizzata in base allo stile di guida e di vita. Con questo nuovo approccio alla mobilità puntiamo a superare l’obiettivo di 2,5 milioni di clienti connessi entro il 2021”.
Pietro Gorlier ha detto: “La piattaforma supporterà anche la gamma di servizi per la mobilità di FCA, fra cui appunto le opzioni di tariffe al chilometraggio, polizze assicurative basate sull’utilizzo effettivo del veicolo, distribuite da FCA Bank presso la rete dei concessionari del Gruppo”.
Giacomo Carelli ha dichiarato: “La partnership firmata con Generali è l’inizio di una collaborazione che consentirà al Gruppo FCA Bank la distribuzione di polizze assicurative legate alla responsabilità civile in Italia disponibili anche a tariffe flessibili legate all’utilizzo dell’auto e alle modalità di guida”.
Francesco Bardelli ha detto: “In Generali Italia stiamo ridisegnando il modo di fare assicurazione costruendo ecosistemi con partner industriali con l’obiettivo di offrire ai clienti servizi sempre più personalizzati, innovativi e integrati”.
Lo sviluppo pratico. Servizi digitali IoT. I servizi saranno collegati ai comportamenti e alle abitudini di utilizzo dell’auto attivabili tramite l’App FCA. Ad esempio: stile di guida, lo stato di usura del proprio veicolo, servizio infrazioni per sapere ad esempio la velocità esatta in un preciso momento, segnalazioni Real Time che avvisano se il veicolo si allontana da un’area preimpostata, controllo remoto con il percorso per ritrovare la propria auto parcheggiata, controllo del consumo del carburante e la pressione degli pneumatici da remoto.