TREVISO/1. Un ciclo di mostre e l’obiettivo ‘Città della Cultura’

194

È stato presentato ieri sera a Santa Caterina il ciclo di mostre dedicate al Rinascimento, in programma da qui al 2023. E’ un progetto voluto dal Comune con caratteri di qualità, di relazione con il territorio, di internazionalità e di esclusività. “E’ un unicum costruito da alti professionisti in esclusiva per Treviso e che desidera vedere queste mostre dovrà venire a Treviso”, ha precisato il sindaco Mario Conte. L’assessore Lavia Colonna Preti ha ringraziato tutti i componenti della vasta squadra che ha collaborato alla elaborazione del progetto e che poi nei mesi a venire garantirà una gestione ai massimi livelli professionali. “E’ un progetto di crescita di Treviso e della Marca”, ha chiosato Mario Conte. “Non solo”, ha detto Lavinia Colonna Preti, “anche del Veneto”. Alla presentazione erano presenti anche consiglieri comunali di minoranza. In conclusione, il sindaco Mario Conte ha confermato che il Comune sta lavorando alacremente sull’obiettivo di “Treviso città della cultura”. Sono state poi illustrate le quattro mostre.
Renzo Simonato (nella foto primo a destra), direttore regionale per Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo, ha detto che Intesa Sanpaolo ha deciso di affiancare la Città di Treviso con una collaborazione pubblico privato di lungo respiro che fino al 2023 e vedrà un grande progetto culturale di rilancio della città svilupparsi insieme, per il benefici della comunità trevigiana. Intesa Sanpaolo è fortemente impegnata nel sostegno all’attività culturale del Paese e in particolare in Veneto dove, a Vicenza, ha uno dei suoi tre musei delle Gallerie d’Italia”.