PADOVA. Con Flores d’Arcais per parlare di eutanasia

85
PADOVA 22/04/2016 ©BERGAMASCHI PALAZZO DEL BO - PALAZZO BO - fotografo: marco bergamaschi

Il tema dell’eutanasia è uno dei più delicati e controversi che la nostra società civile sta affrontando in questo tempo, toccando una delle corde più sensibili del nostro sentire.

Giovedì 12 settembre alle ore 20.30, a Padova, Villa Ottoboni, Segnavie cercherà di creare uno spazio di dialogo su questa delicatissima tematica con Paolo Flores d’Arcais, intervistato da Telmo Pievani. Filosofo, pubblicista e ricercatore universitario italiano, ha sempre intrecciato il lavoro e l’insegnamento filosofico con l’impegno civile e politico.
Il suo incontro, Questione di vita e di morte. L’eutanasia come diritto civile, toccherà un tema quanto mai caldo e sensibile nell’opinione pubblica.

Il suo libro più recente è Questione di vita e di morte (2019). Tra gli altri suoi libri: La guerra del Sacro – terrorismo, laicità e democrazia radicale (2016), Etica senza fede (1992), L’individuo libertario (1999), Il sovrano e il dissidente (2004), Dio esiste? (2005, in controversia con Joseph Ratzinger), Hannah Arendt (2006), Atei o credenti? (2007, in controversia con Michel Onfray e Gianni Vattimo), La democrazia ha bisogno di Dio? Falso! (2013).
L’incontro si svolge nell’ambito di Segnavie. Orientarsi nel mondo che cambia, il ciclo di conferenze promosso e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, giunto quest’anno alla nona edizione.

L’ingresso all’incontro che si tiene a Padova a Villa Ottoboni (Via Padre E. Ramin 1) è gratuito con registrazione sul sito www.segnavie.it o al numero 049 660405. Fino a esaurimento posti.