VAZZOLA. Maeg Costruzioni di Ortolan salita tra i big contractors internazionali

74

Sono dodici in tutto le imprese italiane presenti nella specifica classifica delle Top 250 ‘International Contractors’ pubblicata dal settimanale statunitense Engineering News Record, e tra queste da quest’anno è entrata la Maeg Costruzioni, fondata da Alfeo Ortolan e controllata dalla famiglia. L’azienda di Vazzola (Treviso) compete, quindi, con i colossi cinesi e statunitensi per i grandi lavori in atto nel mondo. “E’ per noi la certificazione del grande passo avanti fatto sui mercati internazionali”, ha detto il presidente di Maeg Alfeo Ortolan (foto), “che ci coglie, tra l’altro, in una fase di forte espansione: il cospicuo portafoglio ordini di oltre 220 milioni di euro porterà il nostro export dal 70 all’80% del fatturato che con i 102 milioni del 2018 ha raggiunto il record nella storia dell’azienda. E’ anche da osservare che questa classifica di Enr raggruppa tutti i settori merceologici quali costruzioni, energia, trasporti, petrolio e altri. Una classifica specifica per gli international contractors del nostro settore, ossia progettazione e costruzione di strutture ed edifici in acciaio, ci vedrebbe molto più in altro rispetto alla posizione 245 oggi insieme con i colossi generalisti Salini, Danieli, Rizzani, Ansaldo e altri”.
Tutti i componenti in acciaio delle costruzioni Maeg sono fabbricati nei cinque stabilimenti tra le province di Treviso e di Pordenone, e spesso sono non solo testati ma anche premontati (e poi smontati) per rendere fluida la fase dell’assemblaggio definitivo in loco. “Infatti, noi ci presentiamo alle gare internazionali con la specificità del Made in Italy”, ha precisato Ortolan, “perché la progettazione e produzione sono totalmente nel nordest”.