L’EVENTO. Ritorna a fine agosto il Festival sulle vie del Prosecco

61

Tra il 25 e il 27 agosto la magia del Festival sulle vie del Prosecco si ripeterà quest’anno per la settima volta. Tre concerti che vedranno un grande protagonista Yuri Bashmet direttore artistico e musicista di punta di questo festival, in veste di solista, con la sua viola creata dal liutaio milanese Paolo Testore nel 1758.
Quest’anno versione nuova e più snella dell’orchestra residente, che sarà proposta nella versione dell’Insieme strumentale, un ottetto di archi che valorizzerà ancor di più il virtuosismo dei musicisti de i Solisti di Mosca.

Novità di questa edizione il ritorno del festival a fine agosto e la new entry assoluta, il concerto a Pieve di Soligo, al teatro Careni, lunedì 26 agosto ore 21 con quella che è già un astro nascente, la giovanissima flautista Alexandra Zvereva, che a dicembre ha suonato in Italia (anche a Conegliano, oltre Treviso, Vicenza e Roma) nell’ambito della tournée italiana delle Stagioni Russe.

>Al concerto di apertura (domenica 25 agosto, ore 21, chiesa di Santi Martino e Rosa) si riconferma il legame artistico più forte del festival, quello con l’Insieme Vocale Città di Conegliano, diretto dal maestro Laura Fabbro, rinnovato più volte in Italia e in Russia.
In quello di chiusura (martedì 27 agosto, ore 21, teatro Da Ponte), quest’anno a Vittorio Veneto, il maestro Yuri Bashmet non solo si esibirà riproponendo un brano che Schumann che nella prima edizione del festival (2013) non aveva potuto eseguire per motivi di salute. Qui salirà sul palco insieme a lui la figlia Ksenija, con la quale ha già eseguito diversi concerti e registrazioni.

Ingresso 10 euro.