MONTEBELLUNA. Anche l’Ipa impegnata nell’Alternanza Scuola Lavoro

217

Favorire il reclutamento e l’inserimento di manodopera specializzata, sempre più carente per il settore artigianale ed industriale: parte da questa esigenza l’operazione che vede protagonista l’azienda montebellunese Innovatech con il progetto pilota di Alternanza Scuola Lavoro “Academy”.

L’azienda, con sede a Montebelluna e a Signoressa di Trevignano, e specializzata nella costruzione di stampi per materie plastiche, ha stanziato circa 30mila euro per favorire l’avvio formativo al lavoro tra gli studenti dai 16 ai 20 anni.

Il progetto vede la collaborazione dell’ISS Einaudi Scarpa di Montebelluna e del CPIA di Montebelluna e Treviso, gode anche del supporto della Confartigianato di Asolo e Montebelluna che, cogliendo il valore dell’iniziativa, si è fatta portavoce delle esigenze aziendali presso l’IPA Montello Piave Sile il quale nei giorni scorsi ha stanziato 3000 euro a favore del progetto.

Il progetto si rivolge soprattutto agli studenti che hanno intrapreso un corso di studi in Tecnologia Meccanica e e che sono orientati al lavoro, che mostrano una maggior propensione individuale alle arti pratiche, che sono a rischio di abbandono scolastico o hanno interrotto il percorso o che frequentano i corsi di italiano L2.

Alla prima edizione hanno preso parte inizialmente sei studenti –tre dell’Ipsia di Montebelluna e tre del CPIA di Biadene, tre dei quali stanno concludendo l’esperienza in queste settimane.

Obiettivo è quello di formare personale qualificato chepermetta ai giovani di collocarsi nelle aziende con conoscenze già acquisite in modo da facilitare l’inserimento  e alle aziende di trovare personale adatto