TRASPORTI. Sciopero nazionale mercoledì 24 luglio. Autovie garantisce i servizi di base

118
Immagini di archivio

Sciopero dei trasporti mercoledì 24 luglio. Lo hanno indetto, a livello nazionale, la Fit Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Cisal Trasporti, per evidenziare come le numerose criticità del settore rischino di portare a perdite di posti di lavoro compromettendo così il futuro di lavoratrici e lavoratori del comparto.

L’astensione dal lavoro per quanto riguarda il personale turnista delle autostrade (Impianti, Centro Radio Informativo, manutenzione d’urgenza, viabilità, esazione) riguarderà le ultime 4 ore di ogni turno di mercoledì 24 luglio. Per il resto del personale lo sciopero è indetto sulle 8 ore lavorative (per i part time ne copre l’intera durata) di mercoledì 24 luglio.

Sono garantite – come previsto dalle norme di legge relative al settore dei servizi pubblici essenziali, e quindi anche della circolazione e sicurezza stradale – le attività di soccorso sanitario e meccanico (le centrali per la ricezione e lo smistamento delle chiamate ai centri di soccorso dovranno assicurare i livelli minimi di servizio) e quelle legate alla sicurezza stradale (viabilità, centro radio informativo, funzionamento degli impianti, informazione sulla sicurezza).