COOPERAZIONE. Credito di aiuto di 27 milioni di euro alle Filippine. Incarico alla Etimos Foundation

42

Il microcredito applicato “in patria”, nelle Filippine, un paese con problemi di povertà. Il microcredito toccato con mano nel vero senso della parola, lì dove lavorano organizzazioni attive nella promozione delle finanza per lo sviluppo sostenibile e dove il modello cooperativo fa da padrone sia nel settore bancario che agro- alimentare .

Questo il senso e l’obiettivo della visita la settimana scorsa di una delegazione filippina in Italia dopo l’intervento nel paese asiatico della fondazione padovana Etimos Foundation alla quale è stato chiesto di lavorare nelle Filippine all’interno del programma di cooperazione bilaterale Italia-Filippine IARCDSP ( ASSISTENZA ITALIANA AL PROGRAMMA DI RIFORMA AGRARIA PER LO SVILUPPO COMUNITARIO). Etimos in particolare svolge assistenza tecnica per l’implementazione della componente microfinanza del progetto IARCDSP .
Tre le persone della fondazione coinvolte fin dall’inizio nel progetto, che continueranno ad operare per un altro anno e mezzo, più altre cinque persone che lavorano allo stesso progetto in back office.

Finanziata con 27 milioni di euro attraverso un credito di aiuto ed uno a dono l’iniziativa IARCDSP ha preso avvio nel 2013 .Scopo del progetto è il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione rurale, costituita da famiglie di piccoli agricoltori, singoli o associati, facenti parte delle comunità beneficiarie della riforma agraria nell’isola di Mindanao, ad alta concentrazione di popolazione musulmana. Il programma ha anche lo scopo di contribuire e sostenere, tramite la riduzione della povertà nell’area individuata, il processo di pace interreligioso. Le attività principali sono focalizzate sullo sviluppo agrario e promozione d’impresa, il rafforzamento istituzionale ed infrastrutture rurali.

Dal 2011 in questo ambito il Governo Italiano e il Governo delle Filippine hanno firmato un accordo proprio per attuare questo programma, attraverso un prestito agevolato. Ad attuarlo dal punto di vista tecnico Etimos foundation con i suoi 30 anni di attività in svariati contesti in via di sviluppo e a favore di economie emergenti.
Di qui la visita italiana di 15 funzionari del Dar (Department of Agrarian Reform), da lunedi 17 giugno Etimos nelle città di Padova e Trento.I funzionari hanno svolto un percorso formativo centrato sulle eccellenze italiane del sistema cooperativistico nel settore agricolo (Trentino), nel settore biologico e nel fair trade.