SPORT. Giuliano Cesconetto è il nuovo presidente del Villorba Rugby

38
Ratificate le dimissioni di Alessandro Pietroso, l’assemblea dei soci del Villorba Rugby ha eletto a larghissima maggioranza (solo 4 astenuti) Giuliano Cesconetto (foto) quale presidente della società gialloblu per il prossimo quinquennio. Cesconetto porta a Villorba (dove è nato nel 1952) una lunga storia di rugby nata nel 1974 quando fu presidente del Viorba-Castrete, società nata in quel tempo per dare goliardico sfogo ai rugbisti del paese.
“Quella società – dice Cesconetto – poggiava le proprie fondamenta sui valori dello sport e sulla sana amicizia che ritrovo, a distanza di tanti anni, in questa nuova prospettiva legata ad una realtà organizzativa consolidata, costruita attorno a persone animate da grande volontà per portare ancora più in alto il Villorba Rugby. Impresa non facile, visto che  ci godiamo proprio in questi giorni lo scudetto della squadra femminile di serie A, quello delle ragazze dell’Under 16 e un bellissimo secondo posto nel campionato maschile di serie B. Desidero condividere con un Consiglio allargato ogni problematica, secondo una logica di delega per competenze che ritengo indispensabile per un insieme di attività gestionali, organizzative e sportive altrimenti non affrontabili in un contesto societario così ampio e destinato a crescere ulteriormente per ambizioni e dimensioni”.
In questa logica è stato nominato anche un nuovo nutrito Consiglio direttivo formato da Bruno Cendron, Luca Guglielmini, Giorgio Cravedi, Prando Prandi, Mario Zambon, Sara Barattin (che rappresenterà le giocatrici scudettate), Adriano Bazzicchetto, Federico Rossetto, Maurizio Piovesan, Theresa Tomasel, Loris Buso, Luca Granzotto e Mirko Piccolo. New entry a sorpresa Domenico Vettorello che porta a Villorba oltre ad un ottimo passato da mediano di mischia, giocando a Casale per vent’anni, dieci anni di esperienza da Direttore Sportivo e responsabile del settore giovanile del Casale Rugby che condusse dal 2005 al 2015 dalla squadra retrocessa in C alla promozione in serie A nel 2015 dopo 21 anni.