VALDO. Il brand trevigiano cresce in tutti i parametri. Equilibrio tra mercati interno ed esterno

341

Il bilancio 2018 di Valdo, leader di mercato nella produzione del Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, presenta un fatturato di circa 64 milioni di Euro per circa la metà generato sui mercati internazionali: la crescita sul 2017 è pari al +5,8% a volume e +9,6% a valore con una distribuzione del fatturato tra Italia ed estero ben equilibrata. L’Italia rimane un mercato fondamentale con buone performance +11,5% a valore, soprattutto nella distribuzione organizzata; il complicato canale HORECA genera un lieve incremento, mentre la GDO registra un +10% a volume e un +15,7% a valore registrando un anno positivo e di crescita. Ottime sono le notizie dai mercati internazionali: negli Stati Uniti, dopo la creazione di VALDO USA, nel 2017, la crescita è a doppia cifra +12,7% a valore e dal 2019 la strategia di espansione su questo mercato continuerà anche con l’introduzione del FLORAL Rosé Brut, l’ultimo nato dall’innovazione Valdo con la fantasiosa sleeve d’autore. Il Regno Unito, nonostante l’instabilità determinata dalla Brexit, si riconferma come un mercato con una passione per il prosecco e le bollicine italiane che ha portato a Valdo una crescita del +15,7% a valore. L’area DACH, compresa da Germania, Austria e Svizzera, è sostanzialmente stabile a valore e con una buona performance del canale tradizionale in Germania dove la crescita a valore è pari al 6%. Lo sviluppo in Russia, Middle East e Asia continua con ottimi risultati sia a volume che a valore segnando un +20%. Nel 2018, la naturale attitudine verso l’innovazione dell’azienda di Valdobbiadene ha permesso il lancio di Valdo ICE – in linea con il life style contemporaneo e con il nuovo modo di bere anche le bollicine italiane in abbinamento a ghiaccio e frutta. Nel contempo Valdo ha concretizzato la nuova strategia per lo sviluppo di nuovi prodotti orientati alla valorizzazione di particolari DOC, cominciando con il lancio dello spumante Garda DOC e con l’acquisizione di una partecipazione nella cantina friulana I Magredi, produttrice di vini nella DOC del Grave, a Domanins, in provincia di Pordenone.
Dalla partnership con l’azienda friulana che mira alla valorizzazione delle più pregiate aree del prosecco DOC attraverso il controllo dei vigneti, delle uve e della filiera, è nata la “Cuvée I Magredi”, presentata quest’anno al Vinitaly, e il prosecco DOC “Tenuta La Maredana”, che sarà introdotta entro il 2019. Nel corso degli ultimi anni, sono stati allocati investimenti anche per la ristrutturazione della sede storica Valdo, a Valdobbiadene, l’ammodernamento delle strutture e della cantina per potenziarne la capacità produttiva e per migliorare l’ospitalità con visita all’azienda per i tanti appassionati di enoturismo. Il programma si completerà, nel 2021, con la presentazione di un importante progetto di valorizzazione territoriale: la presentazione di “Casa Valdo” e del suo antico vigneto di proprietà dell’azienda che vanta più di novant’anni di storia, oltre che di altre novità volte al racconto e alla valorizzazione del patrimonio naturale ed enologico dell’uva Glera, dei vigneti di Valdobbiadene e della cultura del Prosecco Superiore DOCG.