GASTRONOMIA. Superato l’esame: ora i cuochi contadini sono ‘Agrichef’

122

Sono ben 14 i cuochi contadini che da oggi possono fregiarsi del titolo di Agrichef.  Tutti hanno superato l’esame finale svoltosi presso l’agriturismo Bosco del falco a Volpago del Montello davanti ad una giuria presieduta da Diego Scaramuzza, presidente nazionale degli agriturismi Terranostra. Con lui anche il direttore nazionale Toni De Amicis, Loris de Miranda e Luca Colussi, presidente e segretario di Terranostra Treviso,  Nicola Boscarato e Augusto Pivanti, rispettivamente responsabili del settore formazione di Regione Veneto e Coldiretti Veneto, Ilenia Bazzacco, finalista di Masterchef e tanti altri autorevoli colleghi.  Il corso, il primo organizzato nella marca trevigiana, ha visto la partecipazione come detto di  14 cuochi di agriturismi (13 trevigiani e uno veneziano) con il fine di dar vita ad una istintività anche nell’accoglienza e nell’offerta della pietanze.

Ora i nuovi 14 Agrichef sono pronti per offrire una Agricucina di qualità, come voluto dal progetto Agriturismi di Campagna Amica che vuole elevare la qualità dell’offerta nelle tavole degli agriturismi e favorire lo sviluppo della rete dei prodotti locali.

“Voglio sottolineare anche la presenza nel progetto di regione del veneto tra le poche in Italia ad aver già messo in campo la propria sensibilità e attenzione su un simile progetto – sottolinea Antonio maria Ciri, direttore di Coldiretti Treviso – Gli Agrichef sono un vero e proprio patrimonio per i consumatori stessi che amano la semplicità valorizzata da umanità e professionalità”.

Ca Fossa’ di Alberton Valentina (Borso del Grappa), Da Paradiso di Bortolazzo Cristina (San zenone degli ezzelini) , Valle in piano di Brustolin Benedetta (Cornuda), Ai colori di Cancarello Vania  (Paese), La Dolza di Curto Enrico (Follina), Al Capitellon di Danesin Mattia (Scorzè),  Carrettieri del Piave di De Martin Marco (Spresiano), Da Garbonier di Dorigo Fabrizio (Refrontolo), Col Serai di Fiorese Oscar (Borso del Grappa), Moro Barel di Pagot Susanna (Vittorio Veneto), Col Maor di Pandolfo Renata (Pederobba) , Cain Orbo di Piovesan Marilisa (San Biagio di Callalta), La Baita di Torresan Mattia (Crespano del Grappa), Da Andreina di Ziliotto Andreina (Borso del Grappa).