EXPORT 2/BELLUNO. Occhialeria fa da traino con +5,5% su un quota del 71% del totale

253

Dalle rilevazioni della Camera di Commercio di Treviso Belluno si ricava che nel corso del primo trimestre 2019 le esportazioni di Belluno sono carttesciute del +4,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, arrivando a superare il miliardo di euro.
Il contributo positivo arriva soprattutto dalle vendite dell’occhialeria (+5,3%) che pesa per oltre il 71% dell’export bellunese. In stagnazione invece le vendite dell’industria dei macchinari (-0,9%), che assorbono il 10,3% delle esportazioni totali e che crescevano bene nel primo trimestre 2018 (+8%). In forte crescita la variazione tendenziale dei prodotti in gomma plastica (+42,7%) calcolata tuttavia su valori decisamente più contenuti rispetto a quelli delle prime due voci merceologiche. Dalla distinzione tra mercati di destinazione delle esportazioni bellunesi le vendite sono in aumento sia nei Paesi dell’Unione Europea (+3,8%) che in quelli extra-UE (+5,8%); in questi ultimi si registra il rimbalzo sul risultato negativo del primo trimestre dell’anno precedente (-4,9%). All’interno dell’Unione accusano una flessione le vendite verso la Francia (-1,0%), primo partner europeo, risultano stazionarie quelle verso la Germania (+0,4%) mentre risultano in crescita le esportazioni verso la Spagna (+5,9%), il Regno Unito (+12,9%) ed i Paesi Bassi (+13,2%). Al di fuori dell’Unione tornano a crescere le vendite verso il primo partner commerciale provinciale, gli Stati Uniti, (+11,0%), e quelle verso Cina e Hong-Kong (+21,4%), mentre flettono le esportazioni verso la Turchia (-20,3%).