VITTORIO VENETO/TARZO. Restauro di due affreschi, grazie a Banca Prealpi

215

Inizieranno domani, venerdì 31 maggio, e dopodomani, sabato 1° giugno, i lavori di restauro conservativo di due antichi affreschi conservati presso la Pieve di Sant’Andrea di Bigonzo a Vittorio Veneto e presso la Chiesa di San Martino a Fratta di Tarzo. Gli interventi, interamente finanziati da Banca Prealpi, verranno realizzatiin accordo con la Diocesi di Vittorio Veneto e con la competente Soprintendenza.

In occasione dell’avvio dei lavori, l’Ufficio diocesano per l’arte sacra e i restauratori incontreranno bambini e ragazzi delle scuole del territorio per avvicinarli alla tecnica dell’affresco e dell’arte sacra: le classi coinvolte saranno, per Sant’Andrea, la seconda della Scuola Media “Umberto Cosmo” di Vittorio Veneto insieme alla restauratrice Emanuela Ruggio; per Fratta di Tarzo, la quarta elementare e la seconda media della Scuola di Tarzo, con la restauratrice Elena Dal Moro.

I due interventi riporteranno all’antico splendore due affreschi risalenti al XV secolo. All’interno della Pieve di Sant’Andrea di Bigonzo, il restauro interesserà la “Madonna con il Bambino in trono, i santi Giovanni Battista e Vittore e il pievano Benedetto Cesana” (1485), affresco di Antonio Zago posto sulla parete nord dell’edificio.

Nella Chiesa di San Martino, invece, oggetto dell’intervento sarà il paliotto d’altare a motivi floreali, dipinto murale quattrocentesco di autore ignoto che rappresenta un unicum nella diocesi.

Il restauro è reso possibile grazie al contributo di Banca Prelati, che ha stanziato una somma di 17.350 euro a favore della diocesi di Vittorio Veneto.