VITTORIO VENETO. In ospedale entra il Disability Manager

99

Il disability manager entra all’ospedale di Vittorio Veneto per supportare i pazienti con un progetto innovativo a livello nazionale: supporterà, in collaborazione con l’équipe di Recupero e Riabilitazione Funzionale, i pazienti disabili, prima delle dimissioni, al fine di garantire un rientro a casa con il massimo livello di autonomia possibile.

L’ingresso in ospedale di questa nuova figura, voluta dall’Ulss in una logica di massimo supporto al paziente, avverrà con un progetto di teleconsulto. A supportare i pazienti seguiti dall’équipe del dr. Giampietro Bonivento sarà l’architetto Rodolfo Dalla Mora, disability manager dell’Ulss 2.

“Per ogni paziente con disabilità ricoverato nel reparto di Recupero e Riabilitazione Funzionale del nosocomio di Costa che necessiti di supporto – spiega Dalla Mora – il personale potrà richiedere un teleconsulto al CAAD (Centro per l’adattamento dell’ambiente domestico), di cui sono responsabile. Verranno inviati una scheda con illustrate tutte le problematiche del caso e la documentazione fotografica degli ambienti per i quali si chiede la consulenza. La consulenza sarà personalizzata e volta a garantire alle persone ricoverate la massima autonomia possibile al momento della dimissione, grazie ad un’attività di “ripensamento” degli ambienti domestici, alla luce della nuova condizione della persona”