ASSINDUSTRIA VENETOCENTRO. Nasce il Gruppo Turismo: Riccardo Ruggiero è presidente

113
Da sinistra, Simonato e Ruggiero

L’Assemblea costitutiva del nuovo Gruppo Turismo di Assindustria Venetocentro, che si è tenuta oggi a Treviso a Palazzo Giacomelli, ha eletto all’unanimità Riccardo Ruggiero quale Presidente per il quadriennio 2019-2023. Tiziano Simonato è il vice.

Riccardo Ruggiero, 54 anni, opera nel settore Meeting e Congressi di Hotelturist SpA di Padova, gruppo attivo da quarant’anni nell’accoglienza con 28 strutture su tutto il territorio nazionale.

Nell’ambito dell’Assemblea si è tenuto l’incontro Turismo: quali scenari di sviluppo e promozione internazionale per fare il punto sui tratti distintivi del turismo veneto sui mercati internazionali e sulle politiche per qualificare e incrementare l’offerta. I lavori sono stati aperti da Tiziano Simonato, Vicepresidente Gruppo Turismo Assindustria Venetocentro. Sui risultati e le prospettive del turismo internazionale e sulle opportunità di sviluppo legate al tema della sostenibilità sono intervenute Mara Manente, Direttore CISET-Università Ca’ Foscari Ada Rosa Balzan, Responsabile nazionale dei progetti di sostenibilità in Federturismo.  E’ seguita la conversazione sul piano strategico regionale per lo sviluppo del turismo tra Federico Caner Assessore Regionale al Turismo, commercio estero, programmazione e fondi Ue e Italo Candoni Vicedirettore Confindustria Veneto. Le conclusioni del neo Presidente del Gruppo Turismo DI Assindustria Venetocentro Riccardo Ruggiero.

Arte, cultura e made in Italy ambasciatori nel mondo per attrarre turisti. E viceversa il turismo come leva per far conoscere e apprezzare i prodotti italiani e rafforzarne le vendite oltreconfine. I due fenomeni vanno di pari passo e confermano il Veneto prima regione in Italia per flussi turistici con oltre 19,5 milioni di arrivi (+2,2%) e 69,2 milioni di presenze (+0,2%) nel 2018.
Delle 6.695 imprese turistiche della regione, il 13,9% (931) opera nelle province di Padova e Treviso con oltre 6.900 addetti (17,4% del totale) e un andamento positivo di arrivi e presenze nel 2018 (rispettivamente +0,7 e +1,9%) che prolunga e consolida il balzo degli ultimi cinque anni. Nel periodo 2014-2018 infatti, i flussi turistici di Padova e area termale euganea e di Treviso hanno segnato aumenti complessivi del +19,2% in termini di arrivi e del +18,6% di presenze, in linea o superiori alla performance del Veneto (rispettivamente +20,3 e +11,9%). Forte il contributo dei turisti italiani con un +22,6% di presenze (+8,7% il Veneto).