VITTORIO VENETO. A Melbourne le foto del fondo Marzocchi del Museo della Battaglia

158

Il «Museo Italiano» di Carlton a Melbourne, nello stato australiano di Victoria, ospiterà – dal prossimo 21 maggio e fino al 3 agosto 2019 – la mostra “1915-1918. Instante and Places of the Italian Front” dedicata alla Grande Guerra ed allestita con immagini fotografiche provenienti dal «Fondo Marzocchi» del Museo della Battaglia di Vittorio Veneto. L’esposizione è già stata presentata con grande successo lo scorso anno presso l’ambasciata italiana di Canberra.
Il «Museo Italiano» è un’istituzione collegata al Co.as.it, la Italian Assistance Association nata nel 1967 – su impulso del nostro governo – come agenzia di assistenza per gli emigranti provenienti dal Belpaese. La sede fu significativamente posta proprio nello stato di Victoria che, fra quelli della federazione australiana, ospita ancora oggi il maggior numero di connazionali e di loro discendenti, arrivati soprattutto dopo la seconda guerra mondiale.

Australian War Memorial di Canberra e presso la nostra sede consolare nella capitale australiana. La pubblicazione contiene i nomi di circa 2.000 combattenti della Grande Guerra che ottennero il cavalierato di Vittorio Veneto e che migrarono in Australia. Fra di essi vi è anche quello di Remigio Cavedon, la cui vicenda personale è puntualmente documentata grazie ai materiali conservati presso la Italian Historical Society Collection, altra emanazione del Co.as.it.

In mostra vi saranno quaranta immagini del «Fondo Marzocchi», un pannello allestito in omaggio all’unico pilota australiano della Grande Guerra morto in Italia, 4 mappe delle principali battaglie del conflitto – prodotte dal Dipartimento di Arte e Ingegneria Militare presso l’Accademia Militare degli Stati Uniti – e una mappa generale del fronte italiano.