OCCUPAZIONE. Posti di lavoro in bilico col Decreto Sicurezza

215
Si abbatte la scure del Decreto Sicurezza sui centri di accoglienza della Marca: rischio esuberi per i lavoratori della Nova Facility di Treviso, azienda che gestisce i servizi alle Caserma Serena di Casier e  Zanusso di Oderzo e il centro accoglienza di Vittorio Veneto. È quanto emerge dall’incontro che si è tenuto ieri, lunedì 15 aprile, nella sede trevigiana di Assindustria tra i Sindacati di FP CGIL di Treviso e FISASCAT CISL di Belluno Treviso con Nova Facility.
L’applicazione del Decreto Sicurezza, fissata per il 1° maggio, rischia di comportare una riduzione dei posti di lavoro dei 102 operatori. I Sindacati hanno subito chiesto con urgenza la procedura di applicazione del FIS (Fondo di Integrazione Salariale) fino a fine maggio per sostenere il reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività dei dipendenti. 
FP CGIL di Treviso e FISASCAT CISL di Belluno Treviso, inoltre, hanno convocato per venerdì 19 aprile alle ore 12.30 a Treviso e martedì 23, sempre alla stessa ora, due assemblee dei lavoratori per spiegare la vertenza e confrontarsi sulla sua gestione.