PADOVA. I vincitori dell’Olimpiade dei Talenti Meccatronici

65
Mario Ravagnan

«Sono i giovani le vere tecnologie abilitanti, dobbiamo aiutarli a sviluppare i loro talenti». È il messaggio della quinta “Olimpiade dei Talenti Meccatronici” organizzata dal Gruppo Metalmeccanico di Assindustria Venetocentro svoltasi oggi in un’eccellenza meccanica come ZF Padova, azienda leader nei sistemi di propulsione e componenti per tutti i tipi di imbarcazioni. Padova e Treviso si sono divise il podio dell’Olimpiade nata per mettere alla prova le competenze dei ragazzi nel vivo delle aziende. Tre i riconoscimenti assegnati, dopo un’intera giornata che ha visto impegnati 136 studenti provenienti da 18 tra Istituti tecnici e professionali a indirizzo meccanico e meccatronico, elettrico ed elettronico e Centri di formazione professionale (Cfp) delle due province.
L’Istituto Giorgi Fermi di Treviso con il team composto da Davide De Pieri, Giacomo Severin, Pierpaolo Vanin, Leonardo Tonon ha vinto nella categoria dell’istruzione tecnica. Nella categoria istruzione professionale ha vinto l’Istituto Galilei di Conegliano con il team Alessandro Borsatto, Giulio Casagrande, Alessandro De Rosso, Sebastiano Gava. Il Cfp Enaip di Padova con il team composto da Ismail Aubelaid, Dan Dogaru, Souhail Ghannem, Michele Toniato ha vinto nella categoria formazione professionale.
La proclamazione dei 3 team vincitori e la premiazione da parte della giuria composta da Mario Ravagnan (FOTO), presidente del Gruppo Metalmeccanico di Assindustria Venetocentro, Antonella Candiotto (FOTO), vicepresidente di AVC per le Relazioni Sindacali, Sicurezza e Ambiente, Stefano Franchi direttore generale Federmeccanica, Federico Decio amministratore delegato ZF Padova, Beatrice Biagetti Fondazione Edison, Roberto Natale dirigente Ufficio Scolastico Territoriale di Padova, Massimo D’Ambrosio Ufficio Scolastico Territoriale di Treviso, Antonio Vendraminelli e Domenico Vettorello Comitato Gruppo Metalmeccanico AVC. È intervenuto Massimo Finco, Presidente di Assindustria Venetocentro. Ai 3 team vincitori dell’Olimpiade sono andate borse di studio della Fondazione Edison.