TREVISO. Agli Spazi Bomben si proietta Visages Villages. Ingresso 5 euro

308

La rassegna cinematografica Paesaggi che cambiano, organizzata dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, si concluderà mercoledì 10 aprile alle ore 21 con Visages Villages di Agnès Varda e JR (Francia, 2017, 90’), “piccolo” tenero film che è a suo modo un miracolo, perché è il frutto della collaborazione tra una regista della nouvelle vague del cinema francese, la Varda (Clio dalle 5 alle 7, 1962), classe 1928, recentemente scomparsa, e il giovane fotografo e video-artista trentenne, che si cela dietro le iniziali JR.

La pellicola conclude il percorso di narrazione di città e villaggi, periferie, enclave urbane, quartieri operai e edifici-alveare, al centro di questo ciclo di proiezioni che ha voluto far riflettere sulla vita degli aggregati sociali che li abitano, compresi i loro conflitti, e sulle loro trasformazioni.

La strana coppia, assieme a un furgone attrezzato per la fotografia, attraversa la Francia alla ricerca di villaggi, città, officine, e di volti dei loro abitanti da “fissare” nella fotografia, ma anche da incollare ai muri degli edifici, per renderli visibili, perché protagonisti di imprese in cui fedeltà (come nei versi di Éluard) e resistenza si incrociano e si esaltano.

Varda sottolinea efficacemente il processo che si ripete, la metamorfosi che si compie a partire dal furgone, che riprende l’esperienza artistica di JR con un Photomatoninstallato al Centre Pompidou di Parigi: “Le persone entrano per fare un’istantanea. Si sa che di solito ne viene fuori una cosa piccola, infima, e invece qui ne escono grandi e belli. Di persone anonime facciamo degli eroi”.

Auditorio spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso. Ingresso unico 5 euro.