FOCOLAIO TUBERCOLOSI. A Motta di Livenza non si fermano i test. Previsto un altro centinaio

178

In relazione al focolaio epidemico di tubercolosi di Motta di Licenza, alla luce della positività alla Mantoux di due ragazzi “usciti” dalla Primaria nel giugno scorso, si è deciso, per estrema precauzione, di sottoporre a test anche i ragazzi ‘usciti’ dalla scuola nel giugno 2017 (per la quasi totalità oggi frequentanti la 2’ media) e al personale scolastico che ha lasciato la scuola nel corso del 2017. Complessivamente si tratta di un centinaio di persone che saranno esaminate tra martedì e mercoledì.  

Il Ministro della Salute, Giulia Grillo, sottolinea che “la situazione è sotto controllo e assolutamente circoscritta” e che “non c’è ragione di preoccupazioni, perché tutte le misure di controllo e prevenzione sono state tempestivamente attuale dall’Ulss e monitorate dall’ISS”.