CITTADELLA. Arrestati due trevigiani per evasione fiscale e bancarotta

465

La Guardia di Finanza di Cittadella ha arrestato questa mattina due trevigiani di 61 e 57 anni. Sono indagati, insieme ad altri cinque, per bancarotta fraudolenta per distrazione e sottrazione fraudolenta dal pagamento delle imposte. Nelle province di Padova (in città, ad Abano Terme e Campo San Martino), Treviso (il capoluogo, Loira (dove i due risiedono), Castello di Godego e Castelfranco Veneto), Verona (il capoluogo, Villa Franca di Verona e Sona) e Venezia (Mirano), sono state fatte sette perquisizioni nei confronti degli indagati e dei luoghi nelle loro disponibilità.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Padova hanno consentito di porre sotto sequestro 22 immobili (del valore complessivo di circa 3 milioni di euro), facenti parte di un complesso immobiliare e sottratti dalla procedura fallimentare, e altri sei immobili sui quali è stato apposto il vincolo cautelare a garanzia di debiti erariali per oltre 600.000 euro. Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro anche 12 mila euro in contanti e un Rolex.