ECONOMIA. “I comuni virtuosi a bocca asciutta, il Ministero premia quelli in dissesto”

280

Alla pubblicazione degli elenchi degli interventi finanziati dallo Stato per l’anno 2019 e per un totale di 297 milioni di Euro, riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, emerge il dato impietoso per i Comuni veneti che registrano solo 1 contributo concesso su 478 domande ammissibili presentate.

“È inaccettabile che vengano premiati Comuni che si trovano in dissesto finanziario a discapito di tutti quelli che, con mille difficoltà, gestiscono al meglio le risorse. – dichiara un indignato Alberto Tonon, vice-sindaco di San Fior– Come possiamo accettare che chi sperpera le risorse pubbliche continui a ricevere finanziamenti?

Il comune di San Fior aveva presentato, lo scorso settembre, una richiesta di contributo per un intervento di 985.000 € per la prevenzione del dissesto idrogeologico. Insieme a San Fior, dal Veneto erano state valutate ammissibili 478 richieste (71 in provincia di Treviso) e solo a una richiesta è stato concesso il contributo.

“In sostanza, tu Comune che non hai saputo amministrare le risorse a tua disposizione ti meriti altre risorse. Questo è quello che il Ministero dell’Interno e il Ministero dell’Economia e delle Finanze dicono. – continua Alberto Tonon- Non possiamo più parlare di lotta agli sprechi se poi questi sono i fatti.”