SALGAREDA. Lunedì 8 aprile conferenza di Marco Goldin su Van Gogh e Gauguin

628

Lunedì 8 aprile alle ore 20.30 nella Sala polivalente di piazzale Camillo Cibin è in programma una conferenza di Marco Goldin sul tema “Van Gogh e Gauguin amici per sempre. Le parole dette e le parole non dette”. Organizza l’associazione “Parliamone”, ingresso Libero.
E’ una bella occasione che diventa anche il primo passo verso la grande mostra monografica dedicata a Vincent van Gogh in preparazione per la città di Padova per la stagione 2020/2021, in occasione dei festeggiamenti per i 25 anni di Linea d’ombra, la società di Marco Goldin, che ha organizzato mostre ormai storiche per livello critico-artistico e per numero di visitatori in diverse città italiane, in particolare a Treviso.
Sarà un viaggio appassionante nelle vicende di un’amicizia tra due artisti che hanno fatto la storia della pittura che è entrata nella modernità. Goldin si appoggerà di continuo, leggendone anche alcuni passi, alle lettere che i due si sono scambiati a partire dai primi mesi del 1888, quando l’uno era in Bretagna e l’altro in Provenza. Mesi che hanno preparato la loro convivenza nella Casa Gialla ad Arles nell’autunno di quell’anno. Queste saranno le parole dette evocate nel sottotitolo della conferenza, mentre le parole non dette saranno quelle scaturite dai silenzi che sono diventati invece pittura e colore. Sarà un viaggio indimenticabile, in un’ora e mezza di racconto, nei giorni e nelle ore di due geni assoluti della pittura, spesso però in difficoltà davanti alla vita.
Proprio quelle difficoltà della vita che hanno fatto nascere l’Associazione “Parliamone”, sorta dal desiderio di due genitori che hanno perduto i loro figli, Enrico e Andrea, giovanissimi, per suicidio. In questi ultimi anni l’Associazione è diventata un punto di riferimento nel territorio per tutte quelle persone che hanno bisogno di aiuto e sostegno, associazione nella quale lavorano genitori, psicologi, insegnanti, avvocati, medici e volontari. Linea d’ombra ha scelto di appoggiare l’Associazione “Parliamone” e per questo motivo Marco Goldin, periodicamente, tiene delle conferenze che possano sensibilizzare sul tema del disagio esistenziale collegato alla grande arte.