POLITICA. Modifica Regolamento comunale: ammissibilità della proposta di iniziativa popolare

78

Riceviamo da Coalizione Civica per Treviso: “Abbiamo ricevuto ieri la comunicazione del Presidente del Consiglio Comunale Giancarlo Pannicelli con cui ci viene confermata l’ammissibilità della proposta di delibera di iniziativa popolare di modifica del Regolamento comunale per la concessione delle sale pubbliche (che viene “allargato” agli spazi pubblici) che ha lo scopo di dotare il Comune di Treviso di uno strumento normativo che permetta di vietare l’utilizzo di sale e spazi comunali ad organizzazioni neofascisteSi tratta di una iniziativa politica a cui lavoriamo da tempo, fin da quando, il 1 marzo 2018 analoga proposta è stata presentata sotto forma di proposta di delibera di iniziativa consiliare che, però, non ha avuto seguito”.

“E’ innegabile che anche nella nostra città le aggressioni neofasciste, gli atteggiamenti discriminatori, i veri e propri pestaggi stiano diventando una questione a cui le forze democratiche e le istituzioni devono porre argine e su cui l’opinione pubblica deve interrogarsi per individuarne le cause e bloccarne l’espansione. Nei prossimi 60 giorni dobbiamo raccogliere e presentare al Comune 500 firme a sostegno della proposta di delibera perché venga esaminata dal Consiglio Comunale”.