AGORDO. Il Comune intitola una piazza a Peppino Impastato, vittima di mafia

368

Quando la lotta contro l’illegalità azzera le distanze tra Nord e Sud con Libera. E così il Comune di Agordo, nelle montagne bellunesi, ha deciso di intitolare un piazzale al giornalista Peppino Impastato, ammazzato da Cosa Nostra a Cinisi in provincia di Palermo.

La cerimonia, venerdì 29 marzo, alle 11 nel piazzale di Tamonich. Nel pomeriggio, alle 18, nell’auditorium del Centro parrocchiale, il presidente della Federazione nazionale della stampa, Beppe Giulietti, discuterà sul tema “Combattere le mafie con l’informazione: cronache di casa nostra”, insieme a Monica Andolfatto, segretaria del Sindacato giornalisti Veneto. Modera l’incontro Ilario Tancon, presidente Assostampa bellunese.

L’iniziativa è promossa da Libera Belluno, Comune di Agordo, Istituto comprensivo Cencenighe e Agordo e Istituto Follador. (fonte sindacato giornalisti)