PADOVA. Sonepar (materiale elettrico) compra Elettroveneta. Somma fatturati di 830 milioni

132

Sonepar Italia, azienda leader nella distribuzione di materiale elettrico in Italia e controllata dal gruppo multinazionale francese Sonepar, chiude positivamente il 2018 con un fatturato consolidato di 605 milioni di euro, in crescita del 9,4% sull’anno precedente.
Già primo distributore in Italia per fatturato e presenza capillare sul territorio con una rete di 100 punti vendita e 1500 dipendenti, Sonepar Italia pochi giorni fa ha siglato l’accordo per l’acquisizione di Elettroveneta con le controllate Ferri Srl e H2A Srl, gruppo che nel 2018 ha fatturato oltre 220 milioni di euro ed è presente sul territorio con i sui 49 punti vendita in Triveneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise. La ratifica del contratto sarà soggetta all’approvazione da parte dell’Antitrust.
Siamo molto soddisfatti degli ottimi risultati, raggiunti grazie ad un grande lavoro di squadra ed una strategia di business ben equilibrata che ci ha permesso di compiere questo nuovo grande passo”, ha detto Sergio Novello, presidente e amministratore delegato di Sonepar Italia Spa. “Sonepar Italia continua ad investire nella crescita del gruppo che, tra i suoi di punti di forza, conta una presenza territoriale capillare, un eccellente livello di servizio, omogeneo in tutto il Paese, e basa il suo successo anche sul forte sviluppo di strumenti digital”.
Proprio la piattaforma e-commerce (assortimento 40.000 articoli) nel 2018 ha sfiorato gli 80 milioni di euro di fatturato, circa il 13% del totale delle vendite, in crescita del 25% rispetto allo scorso anno. Un canale di vendita che in alcune aree geografiche ha toccato anche il 30% ed in pochi anni è diventato un asset importante del gruppo. Sonepar Italia prevede infatti di trasformare progressivamente i propri punti vendita in showroom esperienziali, dove funzioni digital diventano parte integrante nell’esperienza di acquisto in negozio. Attraverso l’APP “Sonepar Mobile”, già oggi i clienti dei punti vendita a libero servizio possono scansionare con lo smartphone i barcode posizionati sullo scaffale per visionare schede tecniche e prezzi a loro riservati, ottenendo facilmente e senza attesa la bolla in cassa, con una sostanziale riduzione dei tempi di attesa. Le linee prodotto più performanti nel 2018 sono state: l’automazione industriale, spinta dagli incentivi legati al piano industria 4.0, e il settore cavi. Geograficamente la crescita è stata omogenea lungo lo stivale; da sottolineare la Lombardia, il cui fatturato ha superato la soglia dei 100 milioni di euro e tutto il Sud Italia, Sicilia in particolare, che ha registrato una robusta crescita su tutto il territorio.  “Le competenze tecniche del personale e la grande specializzazione sulle famiglie di prodotto ci posizionano sul mercato come interlocutore primario per ogni tipo di progetto: dall’automazione alle energie rinnovabili, dalla sicurezza alla domotica, o in settori emergenti come l’E-mobility, ambito ancora oggi poco sviluppato dagli installatori elettrici, ma che promette grande crescita nei prossimi anni”, ha concluso Sergio Novello.

Nel settore della mobilità sostenibile nel 2018 Sonepar Italia ha presentato la prima edizione di “The Sonepar Future Road”, un tour dimostrativo lungo la penisola con un’auto elettrica, una Nissan Leaf che ha percorso 3500 km, facendo tappa in 7 punti vendita. Un’iniziativa che ha avuto grande successo e che verrà riproposta nel 2019, organizzata con l’obiettivo di informare e avvicinare gli installatori elettrici verso questo tema, offrendo dunque opportunità per lo sviluppo di nuovi business.

All’inizio dell’anno Sonepar ha lanciato inoltre la nuova edizione di Accademia, progetto che porta a Padova ogni anno circa 20 studenti neodiplomati di istituti tecnici provenienti da tutta l’Italia che, dopo un programma formativo in azienda, accedono alla fase di stage con possibilità di assunzione in uno dei 100 punti vendita sul territorio.