ODERZO. Giovane mamma morta. La famiglia sporge denuncia. Oggi si ricostruisce la cronologia dei fatti

245

In relazione al caso della 34enne, deceduta alcune ore dopo il parto all’ospedale di Oderzo, al fine di ricostruire in modo dettagliato quanto accaduto, nella giornata odierna sono in programma due audit, uno interno e uno esterno, con i referenti regionali del Sistema Sorveglianza della Mortalità Materna – Itoss.Obiettivo dei due incontri sarà l’esatta ricostruzione, con il personale di Ostetricia, di Sala Parto e di Sala Operatoria coinvolto nel caso, della sequenza cronologica dei fatti attraverso una analisi strutturata.

Le risultanze saranno discusse nell’ambito del Comitato Regionale per la valutazione dei casi di morte materna. In relazione a quanto accaduto l’Azienda Sanitaria ha attivato il servizio di psicologia ospedaliera per fornire il sostegno eventualmente richiesto dai familiari e dal personale di assistenza.

Francesca Schirinzi è morta quattro ore dopo il parto del suo secondogenito che si trova in buone condizioni. L’autopsia della giovane, originaria della provincia di Lecce e residente ad Annone Veneto, è fissata per lunedì 18 marzo

La famiglia vuole conoscere le cause della morte e per questo ha presentato denuncia.