TREVISO/BELLUNO. Per l’8 marzo sportelli dedicati a “Opzione donna”

165
Per l’8 marzo, in 114 sedi in tutta Italia, fra cui quelle di Treviso e Belluno, verrà attivato uno sportello dedicato per chi ha bisogno di informazioni o deve inviare la domanda per andare in pensione anticipata “Opzione donna”.
“Possono valutare questa possibilità le lavoratrici che entro il 31 dicembre del 2018 avevano un’anzianità contributiva minima di 35 anni e 58 anni di età, se dipendenti, o 59 anni di età, se autonome – spiegano i responsabili dell’Inas di Treviso e di Belluno, rispettivamente Michela Fuser e Stefano Gris -. In base al profilo previdenziale di ognuna, i nostri esperti potranno dare chiarimenti e indicazioni precise sulla prospettiva pensionistica, così la lavoratrice sarà in condizione di valutare in modo consapevole e sereno scelte importanti per il futuro”.