MONASTIER. Dal nuovo Servizio Senologia diagnosi molto veloci

1266

Il nuovo Servizio di Senologia della Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier, inaugurato questa mattina alla presenza del Sindaco di Monastier Paola Moro, del Presidente di Sogedin Massimo Calvani, dell’amministratore delegato della Casa di Cura Giovanni XXIII e del Responsabile Comunicazione Matteo Geretto e del primario di Radiologia dottor Francesco Di Toma e dal radiologo dottor Bernardino Sparviero, consente alla donna di avere una diagnosi ultra veloce in grado di individuare neoplasie nella fase iniziale: tutto in una giornata. In sostanza se al mattino viene scoperto qualcosa di sospetto dall’esame clinico strumentale (mammografia+ecografia+visita senologica) la donna entro sera può avere la diagnosi certa senza attese logoranti, mediante l’agobiopsia istologica. In pochi giorni successivi con la risonanza magnetica e la mammografia con mezzo di contrasto, viene precisata la sede e l’estensione della malattia per poter attuare con sollecitudine il migliore trattamento terapeutico.

 In due anni, dal 2016 al 2018, la percentuale di donne che ha effettuato l’esame strumentale alle mammelle è aumentata del 45%.